Broken links: trovare e riparare i link rotti

broken link checker (anti-404)Se gestisci un sito web, che sia un sito “statico” o un blog come questo, che sia tuo personale o di un tuo cliente, sicuramente combatti con i broken links, cioè i “link rotti”, quei link che portano ad una pagina 404 (personalizzata o no… poco cambia), cioè una pagina che non esiste.
I motivi per cui una URL non è più raggiungibile possono essere molteplici, compreso il più banale: quando hai inserito il link hai scritto male l’indirizzo. 🙂
Ma poi sappiamo anche che molti siti nascono e muoiono, si spostano da un dominio ad un altro, modificano la sintassi dell’URL reWriting (!), eliminano una pagina per crearne una nuova e più ricca su un nuovo indirizzo, e tanti altri.

Come controllare “facilmente” questi link rotti, e magari aggiustarli rapidamente?
Esistono diversi tool gratuiti online, qui linko quelli che utilizzo in questo periodo… sicuramente anche questi nel giro di un paio di anni finiranno fra i link da correggere 😉

Tool online per trovare i broken link

  1. brokenlinkcheck.com
  2. deadlinkchecker.com

 Software da installare

Come applicazione da installare conosco solo XENU, che controlla i link testuali, ma anche quelli delle immagini, nei plugin, nei widget e nei javascript.

Plugin WordPress per i link rotti (broken links)

Broken link checker
Comodo, sempre presente all’installazione di WP sui siti che gestisco, perchè esegue costantemente la scansione degli outbound link e, volendo, segnala i nuovi link rotti trovati anche tramite email. La correzione poi è semplice e veloce.

 

Ma perchè dovremmo controllare e correggere queste URL “sbagliate”? Perchè avere dei link rotti significa avere un sito meno “di qualità”, sia per gli utenti sia per Google… insomma anche lato SEO non aiuta!

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.