Mirrorless sotto i 500€: APSC o m4/3? Olympus E-M10 o Sony Alpha A6000?

mirrorless camera: sony alpha 6000 vs olympus em10Voglio alleggerire il kit con il quale faccio foto, fra una gita fuori porta, un evento sportivo, una vacanza all’estero (vedi la mia GALLERIA, caricata ancora parzialmente)
A parte le foto macro e still life (sono una capra, lo ammetto… ma mi piacciono più di altri generi), che rappresentano le foto più ragionate e quindi per le quali non accetto scendere in termini di qualità, per tutte le altre occasioni avere una fotocamere più piccola, maneggevole e soprattutto leggera è un effettivo vantaggio.

Ormai ci sono ottime macchine fotografiche mirrorless (cioè non reflex, senza specchio, ma comunque con possibilità di cambiare l’obiettivo, mentre quelle con obiettivo fisso sono definite compatte o bridge) dotate di sensori che offrono qualità elevate, molto ma molto vicine a quelle di una reflex, anche perchè ormai si sono diffusi anche sensori uguali a quelli delle reflex, cioè il formato APSC (in arrivo anche le full-frame!) oltre a quelli da 1” e micro 4/3.

Sotto i 500 euro la scelta di mirrorles è limitata?

Secondo me oggi non è limitata, si iniziano a trovare ottime fotocamere dotate di specifiche e funzionalità interessanti ed utili, specie se si aspetta qualche cashback ufficiale oppure offerte lampo di alcuni negozi online.
Personalmente mi sono orientato verso 2 modelli in particolare, entrambe con mirino elettronico ma dimensioni del sensore differenti… e però ancora non ho concluso l’acquisto, l’indecisione è molta dopo aver letto moltissime recensioni, test, review straniere, visionato video su Youtube e infine anche guardato decine di foto di mirrorless a risoluzione 100%. Quella che cerco deve produrre foto con poco rumore anche con ISO medi, essere leggera, avere il WiFi (per usare lo smartphone per controllare impostazioni e scatto da remoto, ed anche condividere rapidamente le foto migliori)

  • Olympus E-M10 (nella gamma OM-D quest’estate è uscita anche la versione MARK II, leggermente migliore della precedente), una mirrorless 4/3 (dimensioni sensore 17,3×13 mm) con risoluzione di 16 Mp, giudicata ottima da molte recensioni e per più di un motivo.
    In kit si trova con l’obiettivo ZUIKO 14-42 mm f3.5 – 5.6, in versione EZ (compatto… ed estensibile all’accensione, purtroppo però non esiste un paraluce e lo zoom non è un fulmine) e standard (R)
  • Sony Alpha A6000 (sembra uscira la 6100 prima dell’estate), dotata di sensore APSC (dimensioni sensore 23,5×15,6 mm) da 20 Mp. Venduta anche in kit con l’obiettivo 16-50 mm f3.5 – 5.6 (come per quello della M-10). In alcuni negozi la trovate sotto il nome di A6000 o anche ILCE 6000.
    V0lendo spendere meno… c’è sempre la sorella minore Alpha A5000 intorno a 350€ di costo (attenzione però che non ha il mirino ottico e il sistema di messa a fuoco è meno evoluto)

Ricordo un fattore importante per la scelta degli obiettivi, più che per la fotocamera, il fattore di moltiplicazione o CROP: nelle macchine fotografiche in formato 4/3 è superiore (2x). Riporto alcuni esempio di equivalenze fra focali e formati.

Lunghezza focale effettiva dell’obiettivo focale su 35 mm o digitale FF o FX focale equivalente se montato su APS-C o DX focale equivalente se montato su APS-C Canon focale equivalente se montato su 4/3 e m4/3
8 mm 8 mm 12 mm 12,8 mm 16 mm
16 mm 16 mm 24 mm 25,6 mm 32 mm
35 mm 35 mm 52,2 mm 56 mm 70 mm
135 mm 135 mm 202,5 mm 216 mm 270 mm
200 mm 200 mm 300 mm 320 mm 400 mm

Vantaggi della Olympus e-M10

  1. stabilizzazione dell’immagine sul sensore, a 3 assi (fra le più evolute del settore, arriva a 5 assi nel recente modello “mark II”) per evitare il mosso, ottimo sia per foto sia per i video: permette di acquistare altre ottiche non stabilizzate e vintage, stabilizzandole e spesso risparmiando.
  2. parco ottiche Olympus più ampio e soprattutto mediamente con obiettivi più economici (oltre 100 sul mercato), rispetto agli e-mount della Sony. Infatti usano gli stessi attacchi delle Panasonic e ci sono produttori come Sigma che offrono diverse ottiche interessanti. Non pensate però che così piccini siano tanto leggeri… guardate ad esempio il 18-180 mm Olympus (440 grammi) contro un 18-140 mm Nikon per formato reflex classico (490 grammi)
    Ad esempio l’obiettivo del kit, il 14-42 mm in versione pancake (EZ) si trova usato intorno ai 150 euro e in versione standard anche a meno di 100€, eppure offre una qualità media per un’escursione comoda (praticamente come un 28-84 mm)

Qualche foto di esempio su FLICKR

Vantaggi della Sony A6000

  1. sensore APS-C (immagini più pulite rispetto al formato M4/3)
  2. capacità video superiore, perchè può girare a 60 fps (maggiore fluidità) contro i “normali” 30 fps della Olympus
  3. più leggera (circa 80 grammi)

Se pensate di comprarla nuova, valutate l’acquisto su Amazon.it (basta seguire i link che ho fornito nell’articolo), magari sfruttando un’offerta speciale visto che entrambe sono uscite sul mercato ormai da diversi mesi. Meglio ancora se siete abbonati al servizio Amazon Prime, per riceverla prima e senza costi di spedizione.
Poco utile cercarle nei negozi Amazon europei, perchè il prezzo varia solo di circa 10€.

Interessante anche usare questo sito dedicato al confronto VISIVO delle fotocamere, per vedere le differenze di dimensioni. In particolare la profondità di corpo macchina + obiettivo, che di fatto stabilisce se effettivamente è una fotocamere tascabile che può reggere il confronto con una “compatta”.

Chiudo con un paio di particolari accessori per Olympus m4/3

  1. Per la Olympus EM10 esiste una piccola lente per foto MACRO, adattabile a diversi obiettivi, venduta ad un prezzo contenuto intorno ai 50€: Olympus MCON-P02
  2. molto simpatico ed economico il fisheye “a tappo”, l’obiettivo 9mm F8 (Fisheye), che distorce abbastanza ma permette un’angolo di visione di 140°, molto utile anche per i video (ad esempio le piccole videocamere action cam hanno angoli fra 160° e 180°)

Qualche foto di esempio su FLICKR