Scegliere una fotocamera BRIDGE: consigli e modelli sotto i 400 euro

fotocamera bridge NikonLe fotocamete BRIDGE sono della macchine fotografiche a metà strada fra le  fotocamere cosiddette “compatte”, cioè piccole e tascabili (anche se spesso dotate di molta elettronica), e le fotocamere “reflex” dalla qualità superiore.
Le prime hanno questi vantaggi: la portabilità, cioè dimensioni e peso ridotti, ma anche obiettivi piccoli poco luminosi e sensori di acquisizione delle immagini molto piccoli con conseguente limitata qualità delle fotografie prodotte.

Le reflex invece ottengono fotografie di alta qualità, con poco rumore anche ad elevate sensibilità ISO (utili con scarsa luminosità o soggetti in rapido movimento) e, grazie ad obiettivi esterni intercambiabili, possono essere personalizzate dal fotografo per sposare le esigenze di chiunque (foto macro, animali in natura, ritratti, ecc.). Come contro hanno sicuramente il peso che, fra obiettivo medio e fotocamera raggiunge 1,5 kg.

Le fotocamere BRIDGE sono quindi

  • grandi quasi quanto le reflex, ma più leggere, circa 1/3
  • quasi tutte montano sensori più piccoli delle reflex, le più economiche quelli da 2/3”, alcune di fascia media quelli 2/3” e solo le più costose arrivano a montare quelli da 1”
  • non possono montare obiettivi esterni intercambiabili, ma hanno lenti più grandi rispetto alle fotocamere compatte (ormai tutte dotate di sistemi meccanici di stabilizzazione) e spesso zoom così potenti che si è creata una specie di sotto-gruppo delle bridge che ospita le SUPERZOOM, dotate di almeno 40X di ingrandimento
  • alcune possono montare filtri ottici e molte flash esterni

Perchè comprare una macchina fotografica bridge?

Ognuno ha i suoi motivi… se conosce le loro caratteristiche positive e negative, possono essere anche delle buone fotocamere per principianti (non sono indicate per i bambini, sono infatti più fragili della maggior parte delle compattine), l’importante è rimanere consci che, per avere la qualità di una reflex… è necessario spendere quanto un’accoppiata reflex entry-level + obiettivo tuttofare (il classico 18-300 o 18-200 o simili) e prendere una fotocamera con sensore 1”

Nel mio caso sto valutando l’acquisto di una bridge invece di un obiettivo “tuttofare” per la mia reflex Nikon D7000, con cui mi diletto soprattutto a scattare fotografie macro. Obiettivo è avere qualcosa di leggero ma con un’ottica lunga da portare in giro per viaggi ed eventi all’aperto. Per questo scopo, ed in generale a mio parere per una qualsiasi bridge, ha poco senso spendere più di 400€.

Di seguito inserisco alcuni modelli, in una lista riassuntiva con le caratteristiche che voglio considerare (per i miei scopi) per valutare alcuni modelli di macchine fotografiche bridge: dimensione del sensore, focale con relativa luminosità, presenza del mirino (aiuta a evitare il mosso alle focali più lunghe, “premendosi” l’apparecchio sulla faccia), particolari caratteristiche, prezzo (il migliore su Amazon, per comodità, ma non escludo si possano trovare prezzi migliori con un po’ di ricerca in più).

Perchè non considerare i MEGAPIXEL?
Perchè sono ormai ininfluenti nella scelta, con fotocamere che vanno dai 12 ai 20 MegaPixel stipati però in piccoli sensori: a parità di dimensioni del sensore la qualità dell’immagine decade all’aumentare dei pixel. Cioè meglio averne pochi (se 12 possono definirsi pochi…) su un grande sensore, che viceversa.
Altrimenti si potrebbe fare TUTTO scegliendo una ACTION CAM, tipo GoPro o più economica ancora… e sappiamo che la qualità delle loro foto è nettamente inferiore, fosse anche solo per la distorsione data dagli obiettivi grandangolari “spinti”.

  1. Fujifilm FinePix x-s1 (434€)
    Review 1 – Review 2
    Sensore: 2/3” (per questo è un’eccezione al tetto dei 400€)
    Focale: 24-624mm F2.8 – F5.6
    Mirino: SI
    File RAW, Zoom manuale
  2. Sony DSC HX400 (355€)
    Review
    Sensore: 1/2.3”
    Focale: 25–1550 mm F3.4 – F6.5
    Mirino: SI
    No RAW, WiFi + NFC
  3. Fujifilm FinePix HS50EXR (326€)
    Review 1 Review 2
    Sensore: 1/2.”
    Focale: 24-1000 mm F2.8 – F5.6
    Mirino: SI
    File RAW, Zoom manuale
  4. Panasonic Lumix DMC-FZ72 (271€)
    Review
    Sensore: 1/2.3”
    Focale: 20-1200 mm F2.8 – F5.6
    Mirino: SI
  5. Nikon Coolpix L840 (224€)
    Review
    Sensore: 1/2.3”
    Focale: 23–855 mm F3.0 – F6.5
    Mirino: NO
    No RAW, non c’è possibilità di settaggi manuali o almeno con priorità (diaframma o tempo), WiFi + NFC, batterie AA (stilo)

Ancora non ho deciso… magari qualche lettore ha idee da scambiare in proposito, suggerimenti, siti dove acquistarle a prezzi inferiori rispetto a quelli che ho scritto.
Perchè ognuna ha pregi e difetti… e quando non ha particolari difetti allora il costo è troppo alto 😉

Riassunto
Come scegliere una fotocamera BRIDGE
TITOLO
Come scegliere una fotocamera BRIDGE
Autore
Publisher Name
Galano
Logo produttore

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.