Super tool 2014: app, siti, plugin, estensioni utili

online tools - strumenti gratuitiRaccolgo qui i tool più utili trovati nel corso di questo anno 2014, nella speranza di riuscire a scrivere un post simile ogni 2-3 mesi con altri strumenti veramente utili per lavorare in Rete. Quasi tutti li ho provati personalmente dopo averne incrociato le review, per cui sono almeno “degni di nota”, anche perchè totalmente gratuiti (FREE) oppure FREEMIUM, ovvero necessitano di un pagamento per sbloccarne la versione “completa” e usare tutte le funzioni.

La maggior parte di questi strumenti online, fruibili spesso sia da browser sia attraverso APP su dispositivi mobile possono cambiare il modo di lavorare ed anche di vivere la Rete, quindi utili sia per il lavoro sia per diletto.
Chiaramente sono bene accetti sia commenti, che magari rimarchino alcune funzioni di questi strumenti, sia suggerimenti di altri tool simili, così che magari ne possa tornare a scrivere in un prossimo articolo.

  1. FileDrop (free): client desktop e APP per trasferire file fra device diversi, così come fra sistemi operativi diversi, l’importante è che siano connessi alla stessa rete internet (wifi o fisica), quindi connette installazioni FileDrop sulla stessa rete.
  2. Placeit.net (freemium): utile per creare mockup (immagini di presentazione/demo) di siti web o APP, non solo con immagini statiche, ma anche con video interattivi, nei quali ci si muove come se si fosse proprio nel prodotto.
    Purtroppo è realmente ricco ma… con la versione FREE si può fare poco, e il singolo download è abbastanza costoso, si parte da 8 euro, oppure ci son piani mensili per download infiniti.
  3. OneTab (free): uno dei mie tool preferiti, è un’estensione del browser che comprime in una sola pagina tutte le TAB aperte (le schede del browser), aiutando a risparmiare memoria del computer lavorando più velocemente.
    Una volta installato, cliccando sul pulsante di OneTab nella barra superiore del browser, verranno chiuse immediatamente TUTTE le schede aperte e in una nuova pagina verranno inseriti i collegamenti, completi di titolo e data di creazione.
    Potremo poi riaprire una o anche tutte le schede insieme, così come cancellarle. Ogni volta che comprimeremo le TAB, su questa pagina avremo una nuova sezione con le tab gestite in quel momento. Forse è più facile usarlo che spiegarne il funzionamento… 😉
  4. google bookmark manager (free): estensione del browser Chrome per gestire i preferiti, con nuova interfaccia caratterizzata da grandi immagini d’anteprima. Ricerca quindi ancora più efficiente, e quindi tempo risparmiato per quanto (come me) ancora amano collezionare bookmark ordinandoli in cartelle e sottocartelle.
    Utile la funzione di personalizzazione del bookmark/preferito, con l’assocazione di una specifica immagine e/o commenti.
    Le cartelle possono essere condivise (share)
  5. Zeef (free): sempre in tema “siti preferiti” con Zeef puoi realizzare cataloghi/collezioni di feed RSS e profili social, che puoi anche condividere. E’ una specie di bookmark manager evoluto, che strizza l’occhio alla content curation.
    Puoi aggiungere testi, spostare con il drag & drop. Quando il link non funziona lo segnala… così puoi tenerlo oppure toglierlo e avere sempre tutto aggiornato! Guardate ad esempio questa pagina dedicata al CICLISMO
  6. whatwpthemeisthat.com (freemium): vuoi sapere quale tema usa un sito (basato su wordpress) e quali plugin sono installati? Questo sito dal nome particolarmente lungo serve proprio a questo: torna utile per velocizzare l’impostazione di un nuovo sito, e non solo. Chi come me è molto curioso ma non particolarmente “tecnico”, e magari lavora anche con WordPress per realizzare siti web per i suoi clienti, può scoprire cose interessanti.
    Peccato non faccia vedere TUTTI i plugin, ma solo alcuni… mediamente meno di 10, alle volte solo 2 o 3, quindi pochi se pensiamo che su alcuni siti basati su wordpress ne possiamo avere anche 25… ormai c’è un plugin per ogni cosa! 🙂

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.